La sindrome del Montenegro

Avete presente quella vecchia pubblicità dell’amaro Montenegro? Quella in cui dovevano recuperare non so quale reperto in fondo a non so quale mare con l’elicottero? O che so io…
Vabbè per intenderci, questa:

Ecco, la storia più o meno suona come l’impresa impossibile, erano tutti fottuti, quando arriva ‘sto qua e salva tutto.
Il deus ex machina
Uno stracciacazzi.
C’è il classico tipo che ti racconta questa storia incredibile, che tu pensi ‘mi stai prendendo per il culo?’ già dopo i primi trenta secondi di narrazione.

Tutto un disastro, e poi arriva lui e risolve tutto. Senza neanche sudare.
Ora, io queste persone le ho sempre odiate, sempre. Quelle che hanno la soluzione, la risposta pronta, la camicia mai sgualcita.
È una malattia. Questi devono essere sempre i protagonisti delle storie più assurde, i più bravi, i più svegli, i più scaltri, quelli che se tu gli dici che hai comprato un’audi ti dicono che non capisci un cazzo di macchine, l’audi non vale niente, il mercedes è la macchina giusta. Quelli che se tu hai fatto doppietta a letto, loro fanno il poker quando sono stanchi, dopo aver fatto la maratona di New York senza neanche andarci, a New York! Quelli che se tu hai vinto 2 € al gratta e vinci, loro ne hanno vinti 500 al milionario, ma hanno regalato il biglietto ad una zingara dopo averle salvato la vita.

In una parola, l’iperbole dei cazzari.

È pieno ovunque: dal vostro vicino di casa, o un parente, o forse i cazzari siete voi, comunque ce n’è almeno uno su dieci. E vuole il pubblico, e vuole l’attenzione, e vuole gli ‘ooooohhh!!!’ per ogni impresa che racconta. Ditemi se questa non è una mania!

Ma ora, caro il mio cazzaro affetto dalla Sindrome del Montenegro, ti confesso, a nome mio e di tutti quelli come me (noi che sudiamo, ci sporchiamo la camicia bianca col sugo, se mettiamo un vestito nero si vede la forfora e pestiamo merde di cane per strada come se le cercassimo appositamente) ebbene io a nome di tutti ti dico:

‘OOOOOHHHHH!!!!!’

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Su di me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...