Da piccolo ero così timido…

… che mi vergognavo di comprare la carta igienica

… che mi vergognavo di chiamare a casa dei compagni per avere i compiti

… che mi vergognavo di mangiare al mare a petto nudo

… che mi vergognavo di fare pipì con gli altri maschietti

… che mi vergognavo di leggere ad alta voce in classe

… che mi vergognavo di prenderle da mio padre e pisciarmi addosso

… che mi vergognavo di sedermi accanto alle bambine

… che mi vergognavo di chiedere di andare in bagno, e aspettavo la ricreazione

… che mi vergognavo di non saper giocare a figurine

… che mi vergognavo di fare quelle umilianti recite scolastiche

… che mi vergognavo di…

Ma più spesso, mi vergognavo di vergognarmi, allora provavo a fare il disinvolto, peggiorando la situazione, perché si vedeva che stavo bluffando.

Non c’era via di fuga, fino a quando non sono stato grande, ed ho imparato una grande lezione: tutti ci vergogniamo di qualcosa; nessuno è ineccepibile.

Quindi, non mi vergogno più di vergognarmi, perché forse, in un mondo che sta perdendo i limiti della decenza e del pudore, la vergogna è un sentimento che può salvarmi ancora…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Su di me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...