Ai nuovi vicini

Siete arrivati da poco.

Quello che mi preme sottolineare, per darvi il benvenuto, è tutta quella serie di regole non scritte sul contratto di affitto, ma che implicitamente avete accettato al momento della firma. E cioè:

1) Ascolterete la mia musica; magari riuscite anche a farvi una cultura musicale rispettabile. Se ne avete già una, fra qualche mese potrete comunque dire di averne due.

2) Sarete in lista tra i probabili creditori di burro, farina, uova, limoni, pasta, caffè, e ogni tipo di genere alimentare d’urgenza. Mi impegno ad assicurarvi equo trattamento nel caso foste voi in bisogno

3) La domenica mattina si dorme; non si parla, non si canta, non si tirano gli sciacquoni. Potete andare in chiesa, se riuscite a fare tutto senza lavarvi, parlare o pisciare. Una volta in chiesa, c’è una specie di lavello all’ingresso. Potete lavarvi lì la faccia

4) Il barbecue controvento NO

5) I miei gatti sono i benvenuti a casa vostra; vi verrà fornito un set completo di ciotole e croccantini di loro gradimento, per quando vorranno onorarvi della loro compagnia

6) La mia macchina è quella parcheggiata storta; sì, lo faccio di proposito, perché sennò gli altri vicini stronzi si fottono due parcheggi con una macchina sola. 

7) Sono graditi inviti a pranzo, cena, merenda (se preferite chiamarla ‘aperitivo’, perché fa più figo, va bene, basta che si mangi). Se siete vegetariani, no problem. Se non lo siete, diventatelo per l’occasione. 

8) Il cancello di casa vostra va chiuso gentilmente, per evitare che il GONG svegli tre gatti incazzatissimi, ed un padrone altrettanto alterato, che non li tratterrà di certo dal graffiarvi, e non necessariamente in quest’ordine, la faccia e la macchina.

9) Mai, e dico mai, fermarmi per parlare del tempo. Se proprio non avete argomenti migliori, fingete di non avermi visto.

10) ultimo consiglio, questo avrei dovuto darvelo per primo, ma forse è meglio così, adesso che mi conoscete: presentatevi. Non costa nulla, fate un sorriso, mi dite il vostro nome che dimenticherò subito e fino al secondo mese di pacifica convivenza, quando mi servirà una cipolla e guarderò il vostro campanello con le iniziali e tirerò ad indovinare i nomi. Ah, ecco, mettete il nome completo sul campanello, fatemi ‘sto favore

E benvenuti

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Su di me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...